“Viverla Tutta” la prima campagna di medicina narrativa

La Pfizer rilancia “Viverla Tutta”, la prima campagna italiana di medicina narrativa.

Quattro donne hanno deciso di raccontarsi al grande pubblico. La malattia ha stravolto improvvisamente la loro vita e quella di coloro che gli stanno accanto. Debora, Annalisa, Giovanna e Marisa, sono questi i nomi delle quattro ambasciatrici di coraggio, speranza e determinazione.

“Viverla Tutta” è la nuova campagna di comunicazione e impegno sociale promossa da Pfizer che – dal 14 al 31 ottobre 2015 – porterà sulle reti televisive nazionali Mediaset e sul web le testimonianze di queste quattro donne.

Il percorso di narrazione e condivisione, avviato nel 2011 dalla campagna, prosegue con la realizzazione di video basati su storie vere, con l’obiettivo di continuare a dare una risposta al forte bisogno di condivisione di chi si trova ad affrontare la dolorosa esperienza della malattia e rilanciare l’invito a raccontarsi sul sito www.viverlatutta.it, che vuole consolidarsi come punto di riferimento, ascolto e confronto in rete a disposizione dei pazienti e di chi li assiste.

“L’iniziativa vuole rappresentare un punto di riferimento per chiunque senta il bisogno di raccontarsi, lanciando un messaggio sull’importanza della narrazione nel processo di gestione e cura della malattia. – dichiara Massimo Visentin, Presidente e Amministratore Delegato di Pfizer Italia – Le numerose testimonianze raccolte, segno della forte necessità di condivisione di pazienti e caregiver, lo dimostrano. Si tratta di un’iniziativa nella quale crediamo molto e che rispecchia pienamente i valori di centralità dal paziente e responsabilità sociale che guidano il nostro operato”.

Obiettivo della Campagna è anche quello di portare all’attenzione dell’opinione pubblica il valore del dialogo e dell’ascolto nel rapporto medico-paziente e promuovere l’approccio della medicina narrativa. Per condividere la propria storia di malattia c’e’ lo spazio on line www.viverlatutta.it di Medicina narrativa.