Lavori e turni pesanti un rischio per la fertilità femminile

Fertilità a rischio per le donne che sono impegnate in lavori fisicamente pesanti (in cui ad esempio si devono sollevare molti pesi) o che fanno i turni a rotazione e/o lavorano di notte.
   
Lo rivela uno studio condotto su circa 500 donne e pubblicato sulla rivista Occupational & Environmental Medicine.
   
Lo studio, unico nel suo genere, è stato condotto presso la Harvard Chan School of Public health a Boston.
   
Tutte le donne coinvolte nella ricerca avevano chiesto assistenza per problemi di fertilità. La loro occupazione è stata così, per la prima volta, messa a confronto con una serie di parametri biologici che misurano direttamente la fertilità di una donna (livelli ormonali, numero di ovociti maturi, funzionalità ovarica). Ebbene, è emerso che valori alterati di questi parametri – che nella routine clinica sono correlati a problemi di fertilità – sono spesso riscontrati in donne con lavori fisicamente molto pesanti e donne che fanno i turni e lavorano di notte.
   
Lo studio suggerisce dunque a tutte le donne che stanno cercando di concepire di considerare eventuali rischi connessi alla propria occupazione.
Partire dalla eliminazione del super-ticket di 10 euro sulla prestazioni specialistiche è invece la richiesta di Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato. Ciò, sottolinea l’associazione, per “rilanciare il Servizio sanitario e garantire ai cittadini accesso alle cure”.