IV Focus Reumatologico a Ragusa il 17 e 18 Marzo. Obiettivo puntato sulla gestione integrata ospedale territorio

Il dott. Mario Bentivegna, reumatologo, coordinatore della rete reumatologica dell’Asp 7 di Ragusa e consigliere della SIR – Società Italiana di Reumatologia – anticipa a Medicalive Magazine i temi del 4° Focus Reumatologico in programma a Ragusa il 17 e 18 Marzo nella sala congressi di Poggio del Sole.L’intervista è di Salvo Falcone.
Raggiunto il traguardo della 7° edizione delle “Giornate Iblee della Salute” e del 4° Focus Reumatologico, anche quest’anno si affronterà il tema dellePatologie Reumatologiche nei vari aspetti clinici e assistenziali.
Le malattie reumatiche sono patologie cronico-degenerative, hanno diverse manifestazioni cliniche e sono aggravate da disabilità crescente. Sono caratterizzate da una etiopatogenesi autoimmunitaria e/o degenerativa osteometabolica. Tra le prime rientrano la psoriasi, l’artrite reumatoide, le spondiloartriti e molte altre patologie.
Poiché si tratta di patologie a carattere cronico e soggette a progressione, in cui si alternano momenti di remissione a momenti di riaccensione, e pertanto vanno adeguatamente monitorate dallo specialista. Il loro esordio avviene perlopiù in età giovanile e lavorativa e porta a progressiva disabilità. Per questo motivo le terapie utilizzate sono quelle immunosoppressive, capaci di inibire l’azione del sistema immunitario.
Negli ultimi decenni, i farmaci biologici hanno rappresentato un avanzamento molto importante nella terapia di molte patologie infiammatorie autoimmuni e si sono resi efficaci in contesti clinici differenti. Tali farmaci si sono dimostrati in grado di indurre un soddisfacente controllo della malattia e un buon profilo di safety, caratteristiche che ne permettono l’utilizzo per periodi di tempo prolungati, migliorando così l’outcome del paziente. Tra le patologie osteometaboliche rientrano quelle proprie dell’osso, come l’osteoporosi, e quelle degenerative di tipo artrosico; ne verranno affrontate le strategie terapeutiche farmacologiche, infiltrative e riabilitative.
Altro aspetto clinico importante che verrà considerato è quello del dolore; il sintomo principale che affligge il paziente reumatologico.
Scopo principale del Focus reumatologico è quello di dibattere, in tutti i loro aspetti, le strategie fondamentali e innovative per la gestione dei pazienti affetti dalle patologie reumatologiche. Il Focus vuole affrontare questi aspetti innovativi non solo con uno spirito speculativo, di comunicazione scientifica, ma vuole coinvolgere in un modello fortemente integrato, la Medicina Generale e la specialistica Reumatologica sia ambulatoriale che ospedaliera. Tale modello integrato ospedale-territorio dovrà gestire in sinergia tutti gli aspetti clinico-assistenziali dei pazienti affetti da patologia reumatologiche.
Oggi più che mai prendere in carico un paziente significa affrontare i suoi bisogni assistenziali in un modello di rete, a servizi crescenti e integrati, attraverso anche l’utilizzo del PDTA (percorso diagnostico terapeutico
assistenziale) in reumatologia. Quest’anno saranno realizzati, in un modello formativo sinergico multidisciplinare,
delle sessioni monotematiche durante le quali si affronteranno le problematiche di singoli distretti corporei affetti da patologie osteoarticolari: una visione diagnostica olistica e una gestione terapeutica pluridisciplinare.